difficoltà:
giornate: 2

Traversata ghiacciaio dell'Antelao
Antelao

Dislivello:
Primo giorno: 850 m.
Secondo giorno: 900 m salita, 1.700 m discesa

Tempo di percorrenza
Primo giorno: 3 ore
Secondo giorno: 5 ore

Difficoltà: BSA

Esposizione: Est-Nord

Quota guida*: Dalle 6 persone in su, per ogni persona in più la quota guida viene maggiorata del 20%.

Il monte Antelao, detto anche il Re delle Dolomiti, è la seconda cima delle Dolomiti, con i suoi 3.264 metri e costituisce uno dei principali gruppi delle Dolomiti bellunesi. E' attorniato dai gruppi montuosi del Pelmo ad ovest, dal Massiccio del Bosconero a sud, dalle Marmarole a nord nord est e dal Sorapiss a nord nord ovest.

Cima più alta del Cadore, è un poderoso insieme piramidale, articolato in gole e camini verticali in tutti i versanti, con la presenza del secondo ghiacciaio per estensione delle Dolomiti.

La parte sommitale è caratterizzata da quattro punte, oltre alla cima Antelao si trovano le Punte Fanton, Chiggiato e Menini. Pur nella sua sostanziale unitarietà, la caratteristica e unica montagna, visibile da grande distanza, assume fisionomie diverse nei diversi versanti.

Equipaggiamento: ARTVA, pala e sonda, picozza, ramponi - sci, attacchi (con rampant), scarponi e pelli di foca (in ottime condizioni di colla!) - giaccavento impermeabile, pile pesante, indumenti termici a pelle, guanti (2 paia), occhiali da sole e maschera - indumenti di ricambio - borraccia (thermos) - macchina fotografica

La quota comprende: Guida Alpina, assicurazione a carico della guida/accompagnatore. La quota non comprende: pernottamento in struttura ricettiva, pasti, noleggio materiali, mance, extra personali e tutto quanto non espressamente menzionato in 'la quota comprende'.

Clausola di esclusione responsabilità: Il materiale presente sul portale è costituito da informazioni fornite dai singoli operatori. Le indicazioni in esso contenute potrebbero non essere esaustive, complete e/o aggiornate. Il portale non ha alcun controllo e non si assume alcuna responsabilità sui contenuti e servizi forniti dai singoli operatori.

DOVE SI PERNOTTA?

GIORNO 1: Rifugio Antelao

uso cucina servizi igienici uso letto prodotti tipici riscaldamento ristorante acqua calda proiezione video / foto
difficulty:
days: 2

Across the glacier of the Antelao massif
ski touring and telemark

Vertical height gain:
First day: 850 m.
Second day: 900 m ascent + 1.700 m descent

Duration:
First day: 3 hours
Second day: 5 hours

Difficulty: BSA

Exposure: East-North

Equipment: backpack with beeper, shovel, probe, ice axe, climbers - skies, rampant crampon, boots, seal skins - waterproof parka, warm fleece, warm under-garment - gloves (2 pairs), snowglasses - extra garments - thermos - camera

The participation fee includes: , insurance. The participation fee does not include: overnight stay by the suggested accommodation facility/facilities, meals, material hire, tips and all not expressively mentioned in 'the participation fee includes'.

WHERE WILL WE STAY OVERNIGHT?

DAY 1: Rifugio Antelao

kitchen WC bed traditional meal heating restaurant warm water

WHEN IS THE BEST TIME TO MAKE THIS TRIP?

Book your trip by calling Alex Pivirotto, Guida Alpina - Scuola Alpinismo 3 Cime at +39 340 3530388 or mailing alex.pivirotto@dolomites-adventure.com

GO TO CALENDAR >

WHERE IS THE MEETING POINT?

Dolomiti - Veneto
zona: Cadore - Auronzo - Misurina
Pieve di Cadore (Belluno) - Piazza

[Localizza sulla mappa il luogo di ritrovo.]

Scala Difficolta' Scialpinismo

» Difficoltà per sciatore

MS: per medio sciatore.
Terreno caratterizzato da pendii aperti di pendenza moderata e dislivelli contenuti.

BS: per un buon sciatore.
Terreno con inclinazione fino a 30-35°; lunghezza e dislivelli discreti. In taluni punti si richiede una buona tecnica di discesa.

OS: per un ottimo sciatore.
Terreno ripido, tratti esposti, passaggi obbligati, lunghezza e dislivelli sostenuti; in taluni punti si richiede di curvare e arrestarsi in breve spazio e nel punto voluto.


» Difficoltà per sciatore alpinista

MSA: per medio sciatore alpinista.
Per raggiungere la cima potrebbero essere necessario proseguire a piedi su percorso di roccia o misto.

BSA: per buon sciatore alpinista.
L'itinerario oltre all'impiego sciistico richiesto a un BS, presenta anche caratteri alpinistici come percorsi di ghiacciaio, di creste o di tratti rocciosi.

OSA: per ottimo sciatore alpinista.
L'itinerario oltre all'impiego sciistico richiesto a un OS, presenta anche caratteri alpinistici come percorsi su ghiacciaio, di creste, di tratti rocciosi o di crepacce terminali.


» Difficoltà in discesa

S1: facile itinerario che non richiede tecnica particolare per muoversi in sicurezza.

S2: ampi pendi o valloni, pendenza fino a 25°.

S3: pendii fino a 35°, necessita una buona tecnica di discesa su ogni tipo di neve.

S4: pendii fino a 45° senza forte esposizione; 30°- 40° con forte esposizione o passaggi stretti. Necessita di un'ottima tecnica sciistica.

S5: pendii da 45° a 50° senza forte esposizione; a partire da 40° con forte esposizione o passaggi stretti.

S6: pendii oltre i 55° senza forte esposizione; a partire da 50° con forte esposizione, come spesso avviene.

S7: passaggi a 60° o oltre, salto di fasce rocciose su terreno ripido e esposto.

DA - Dolomites Adventure ® è un marchio registrato. Ogni diritto è riservato.