difficoltà:
giornate: 1

Il Forte di Monte Tudaio

Il Forte di Monte Tudaio

Il monte Tudaio è una meta escursionistica irrinunciabile. Il panorama maestoso spazia dalle valli del Piave e dell’Ansiei ai Brentoni e al Crissin, dal Popèra Valgrande a Cima Bragagnina e al Cornon. Proprio per la posizione, che permette il dominio a 360° sulle valli circostanti, agli inizi del ‘900 il Genio Italiano fece costruire sulla sommità il potente impianto fortificatorio per sbarrare le provenienze nemiche dalla Val Ansiei, dal Comelico e dalla Carnia. Venne costruita dunque l’ardita strada che dalla Val Ciariè (897 m) risale ancor oggi a larghe svolte il largo costolone occidentale del monte fino alla cima, toccando le località di Pian de Liberal (1200 m), Pian delle Mede (1400 m), La Busa (1551 m) e Col Muto (1996 m). Si tratta di una strada a piani inclinati, della lunghezza complessiva di 8200 metri, sviluppata per tutto il percorso su grandiose falde di roccia e sostenuta per lunghi tratti da muri di scarpa, con una larghezza tra i 2,5 ed i 3 metri e con una pendenza media del 18% nel primo tratto e del 12% nel secondo. Durante il I conflitto mondiale gli austriaci, dopo circa un anno di occupazione, venuto il loro momento di ritirarsi, distrussero il forte in due fasi successive: i pezzi delle cupole e delle avancorazze furono scagliati verso i dirupi della Val Ciariè e della valle del Piave. Dal 2001, in seguito a stanziamenti europei e all’entusiasta opera di appassionati e volontari di Vigo di Cadore, il monte costituisce l’attrattiva principale di un percorso culturale, oppor­tunamente documentato da guide e pannelli esplicativi. Una variante della mulattiera è rap­presentata dal “sentiero dei Mede”. Lo si imbocca a Pinié di Vigo di Cadore nei pressi dello chalet “Pino solitario” a quota 880 m, sale nella pineta, supera il Giao de Ciariè e porta alla cima attraverso alcuni gradoni di roccia protetti da cordino metallico.

PARTENZA / ARRIVO Piniè (Vigo di Cadore)

TIPOLOGIA Lineare

DISLIVELLO + 1240 m

TEMPO 7 ore

DIFFICOLTÀ
estate: E = Escursionisti
inverno: WT2 - Escursione media con ciaspe o racchette da neve

SENTIERI CAI 339

Equipaggiamento: in estate: abbigliamento comodo e traspirante, scarponi da trekking, zaino 40-50 litri, copri zaino impermeabile, giacca impermeabile, indumenti di ricambio, necessario per l’igiene personale, borraccia, bastoncini da trekking / in inverno: ciaspole (dette anche ciaspe o racchette da neve), bastoncini - giaccavento impermeabile, ghette, pile pesante, indumenti termici a pelle guanti (2 paia), occhiali da sole – indumenti di ricambio - borraccia (thermos)

Testi e immagini forniti nell'ambito del progetto REGNO DELLE CIASPE.
Il Forte di Monte Tudaio

Clausola di esclusione responsabilità: Il materiale presente sul portale è costituito da informazioni fornite dai singoli operatori. Le indicazioni in esso contenute potrebbero non essere esaustive, complete e/o aggiornate. Il portale non ha alcun controllo e non si assume alcuna responsabilità sui contenuti e servizi forniti dai singoli operatori.

QUAL E' IL PERIODO MIGLIORE?

Tutto l'anno, secondo le condizioni meteo.

VAI AL CALENDARIO >

QUAL E' IL LUOGO DI RITROVO?

Dolomiti - Veneto
zona: Cadore - Auronzo - Misurina
Vigo di Cadore (Belluno) - Pinié

[Localizza sulla mappa il luogo di ritrovo.]

      escursioni classiche nelle Dolomiti del Cadore

      In calendario

    DA - Dolomites Adventure: +39 340 3126149 - info@dolomites-adventure.com
    DA - Dolomites Adventure ® è un marchio registrato di Communication Management di Cristina Del Favero. Ogni diritto è riservato.